25 Dicembre 2014 – L’umanesimo è un affronto a Dio

25 Dicembre 2014 – L’umanesimo è un affronto a Dio

Mia amatissima figlia, non preoccupatevi per lo spirito del male, che corrompe il mondo. Lasciate tutto a Me, poiché fino a quando voi Mi amerete, Mi venererete ed amerete gli altri, secondo la Mia Santa Volontà, Io vi proteggerò dalla pena di tutte le cose che sono contro di Me.
La pena peggiore che dovrete sopportare, sarà quella di essere testimoni dei cosiddetti “atti di carità” e delle preoccupazioni per le emergenze umanitarie su scala mondiale, che serviranno a mascherare le vere intenzioni dei Miei nemici. Voi saprete, nei vostri cuori, che l’ingannatore è all’opera, quando il mondo laico e coloro che pretendono di rappresentarMi parlano di politica e di atti umanitari, ma mancano di proclamare l’importanza di preservare la vita umana a tutti i costi, allora riconoscerete che questo non è ciò che Io desidero. Se coloro che dicono di rappresentarMi, non parlano con la stessa passione del male dell’aborto, così come fanno riguardo ad altri atti contro l’umanità, allora state attenti perché c’è qualcosa che non va.
Mio Padre punirà tutti coloro che uccidono i Suoi figli, tra cui quei bambini che vengono nutriti ancora nel grembo materno, in attesa di nascere. Gli autori di tali crimini subiranno un castigo terribile se non si ravvedono dei loro peccati contro di Lui. Coloro che sono Miei e che rappresentano la Mia Chiesa sulla terra, hanno fallito nel proclamare la Verità. L’omicidio, compreso l’aborto, è uno dei peccati più grandi contro Dio. Ci vuole uno straordinario atto di contrizione per essere assolti da un tale peccato. Perché allora la Mia Chiesa non lotta con vigore contro questo peccato, uno dei gesti di sfida più abominevoli nei confronti di Mio Padre? Perché vi distolgono dal riconoscere il più grave dei peccati, mentre predicano l’importanza delle azioni umanitarie?
L’umanesimo è un affronto a Dio perché si concentra sui bisogni dell’uomo e non sulla necessità di pentirsi dei peccati davanti al Creatore di tutto ciò che esiste. Se ignorate i peccati mortali che portano alla dannazione eterna, chiaramente definiti nelle Leggi stabilite da Dio, allora nessuna delle grandi iniziative compassionevoli in favore dei diritti civili della specie umana, potrà espiare tali peccati.
Se credete in Me, e se Mi servite, allora occorre che voi parliate solo della Verità. La Verità è che il peccato è il vostro più grande nemico, non coloro che vi perseguitano. Il peccato mortale, se non vi pentite, vi condurrà all’Inferno. Se siete in peccato mortale e trascorrete del tempo sostenendo grandi opere di carità ed azioni umanitarie, ma non vi pentite, allora la vostra anima si perderà.
Ricordate la Verità. Non lasciatevi ingannare da discorsi, atti o opere di carità, quando il compito più importante è quello di combattere il peccato mortale. Il Mio servitore consacrato che si rifiuta di rammentarvi le conseguenze del peccato mortale, non capisce il senso della sua missione di servirMi. Non si può trascinare il peccato sotto terra e nasconderlo alla vista, come se non esistesse. Nessuna dose di empatia per le persone che vengono perseguitate nel Mio Nome, compenserà il fatto che i peccatori non si riconciliano con Me, Gesù Cristo, per ottenere il perdono dei peccati.

Il vostro Gesù

Seguici OGNI GIORNO su Twitter