7 Maggio 2014 – Io uso le anime sacrificali, per portare le altre a Me, che altrimenti non si sarebbero mai salvate

7 Maggio 2014 – Io uso le anime sacrificali, per portare le altre a Me, che altrimenti non si sarebbero mai salvate

Mia amata figlia diletta, quando Io chiamo le anime a seguirMi, questo comporta una mescolanza di sentimenti che vanno dall’esultanza ad una grande angoscia. Poiché, quando risveglio nelle anime il Fuoco dello Spirito Santo, questo porta grandi Benedizioni, ma saranno velate da un senso di dolore.
Quando Io scelgo quali anime siano meritevoli dei Miei Doni, esse sperimentano un senso di appartenenza a Me, ma si sentono anche in qualche modo straniere nel mondo in cui vivono. Esse vedranno i loro fratelli e sorelle, sotto una nuova luce. Saranno ancor più sensibili alla bellezza della Creazione di Dio, quando guarderanno i volti degli altri, perché vedranno la Presenza di Dio. Ogni anima che incontreranno, irradierà la Presenza di Dio, non importa quanto lontano esse possano essere cadute ai Miei Occhi. Esse saranno anche ricolme di una Compassione travolgente, quale solo un genitore può provare per il proprio figlio. Proveranno un amore improvviso ed intenso per quella persona, che le stupirà e le sconvolgerà. Tuttavia, saranno anche coscienti dell’oscurità che si annida dentro le anime, pronta a divorarle. L’anima scelta comprenderà istantaneamente, a quel punto cosa ci si aspetti da lei, perché quello è il momento in cui correrà da Me, implorandoMi di aiutarla a salvare quelle anime che rischiano di precipitare nell’oscurità, tale sarà la paura che proverà per esse.
Un’anima vittima, un’anima eletta, abbandona tutta l’esteriorità della sua vita e, così facendo, dà grande gloria a Dio. La sofferenza che l’anima prescelta deve sopportare, libera le altre anime dalla dannazione eterna e, di conseguenza, essa diventa l’obiettivo più ricercato da Satana e dai suoi agenti. Tali anime sopportano la sofferenza della Mia Passione, come un Dono a Dio e, una volta scelte, la maggior parte di loro non potrà più voltare le spalle a Dio. Ci sono quelle, però, che pur essendo scelte, rifiutano il Mio Calice. Dovete pregare per queste povere anime, perché la loro mancanza di coraggio nel prendere la Mia Croce, le condurrà in una delle due direzioni. Esse patiranno la sofferenza interiore, perché troveranno difficile avvicinarsi a Me. Quindi finiranno assorbiti nel mondo secolarizzato, per sfuggire alla loro vocazione e questo non offrirà loro nulla, se non un senso di falsa speranza.
Quando un’anima amorevole prega e si umilia davanti a Me, essa placa l’Ira del Padre Mio. Questo, quindi, attenua l’impatto dei Castighi del Padre Mio, sul mondo. Se un’anima eletta venisse perseguitata, a causa del suo amore per Me, e si trovasse oltre ogni limite di sopportazione, solo Mi dicesse: “Gesù accetta la mia sofferenza e fai di essa ciò che Ti aggrada”, Io profonderei su di essa delle Grazie straordinarie. Quest’anima diverrebbe immune al male e quindi, non avrebbe paura. A causa della sua completa fiducia in Me, potrebbe quindi ascendere alla sua perfezione per conseguire un contegno sereno e tranquillo.  È richiesto tanto sacrificio, ma quando queste anime si abbandonano completamente a Me, in totale obbedienza e rifiutano di farsi coinvolgere dai nemici della Mia Parola, esse ottengono la salvezza di molte anime.
Io uso le anime sacrificali per condurre le altre a Me, che altrimenti non si sarebbero mai salvate. È solo con questo mezzo che le anime vittime possono espiare ed espiano per le anime di milioni di persone che hanno tagliato il loro cordone ombelicale da Me. Non abbiate mai troppa paura per le anime nelle tenebre, in questo momento, poiché le Mie anime vittime prescelte nel mondo, adesso sono molto numerose. La loro serenità riporta le anime che si sono perse, indietro nel Mio Rifugio.

Il vostro Gesù

Seguici OGNI GIORNO su Twitter