29 Maggio 2014 – Quando l’uomo Mi tradisce, egli pecca contro di Me

29 Maggio 2014 – Quando l’uomo Mi tradisce, egli pecca contro di Me

Mia amata figlia diletta, quando i Miei Apostoli vennero a Me in lacrime, piangendo dalla frustrazione, a causa del modo crudele in cui furono trattati, nel Mio Santo Nome, Io dissi loro questo:
Non temete mai il rifiuto, nel Mio Nome.
Non siate mai spaventati dalle urla del Maligno, il quale grida attraverso le bocche di coloro che lo servono.
Non abbiate mai paura quando verrete ritenuti responsabili, nel Mio Nome. Ma quando verrete traditi, da coloro a voi vicini, sappiate che sono Io, quello che hanno schiaffeggiato in Faccia.

Quando l’uomo Mi tradisce, egli pecca contro di Me. Quando tradisce i profeti di Dio, egli tradisce il Dio Trino e per questo patirà grandemente.
Quando l’Intervento del Dio Trino verrà rifiutato dalle anime, che si oppongono al più grande Potere che viene dal Cielo, costoro dovranno sopportare un subbuglio, nella loro coscienza. Questo non li lascerà, a meno che non riconcilino le loro anime a Me, il loro Gesù. Ripudiare Me, quando le anime sanno che sono Io, Gesù Cristo, che parla, è disdicevole, ma sfidare il Dio Trino, interferendo con il Suo Intervento nell’opera di salvare le anime,  avrà come risultato una rapida punizione da parte di Mio Padre.
L’umanità può schernire, contestare ed analizzare la Mia Parola, così come viene data ora, ma quando oserà tentare d’impedire a Me, di salvare le anime, tradendo così la Mia Fiducia ed opponendosi alla Mia Misericordia, allora ad essa non verrà mostrata alcuna Pietà.

Il vostro Gesù

Seguici OGNI GIORNO su Twitter