26 Agosto 2013 – I Farisei flagellarono e uccisero molti prima di crocifiggere Me, alla fine.

26 Agosto 2013 – I Farisei flagellarono e uccisero molti prima di crocifiggere Me, alla fine.

Mia amata figlia prediletta, prima che fossi crocifisso, molte odiose bugie furono create su di Me dai Miei nemici. I Farisei tennero molti incontri per decidere che cosa fare di Me. Essi non avrebbero mai accettato, neanche per un minuto, che fossi stato mandato da Dio per salvare l’umanità. Quanto Mi odiavano. Quanto insultarono e tormentarono quei Miei discepoli, che avevano catturato.
I Farisei flagellarono e uccisero molti prima di crocifiggere Me, alla fine. La loro ferocia e la loro malvagità andavano contro l’insegnamento di Dio e della Santissima Bibbia. Questo non impedì loro di darmi la caccia. Essi volevano predicare la Parola di Dio e poi volevano sfidare la Parola di Dio, tutto allo stesso tempo. Non solo Mi condannarono, ma dichiararono anche che Dio non avrebbe mai inviato un Messia di questo tipo. Essi guardavano dall’alto in basso le persone umili e povere e quelli che consideravano teologicamente ignoranti. Il loro odio nei Miei confronti metteva paura a molte povere anime che frequentavano i templi. Quelli che chiedevano loro perché Mi condannavano, erano a loro volta condannati per aver osato mettere in discussione i motivi del loro rifiuto.
C’erano molti falsi profeti che predicavano quando camminavo sulla Terra ed ero considerato pazzo e non ero tollerato. Molti di questi falsi profeti, citati dal Libro della Genesi, e che facevano ridicole e oltraggiose affermazioni nei confronti di Dio, erano però tollerati e si prestava loro poca attenzione.
Anche se essi testimoniarono i miracoli che feci, non aprirono ancora gli occhi alla Verità, perché non volevano vedere. Ogni giorno i sacerdoti facevano molti discorsi pubblici, che Mi condannavano come figlio di Satana e avvertivano coloro che erano stati visti insieme a Me che sarebbero stati espulsi dai templi. Mi rifiutavano perché non potevano accettare le Mie umili origini e perché non ero stato educato secondo le loro aspettative. Pertanto, conclusero, non potevo essere il Messia. Pensavano che il Messia sarebbe venuto dall’interno delle loro file. E così, detestavano tutto di Me. Si sentivano minacciati dalle Mie Parole che, nonostante Mi rifiutassero, li toccavano in un modo che essi non capivano.
Essi non erano stati preparati per la Mia Prima Venuta. Di certo non sono preparati oggi per la Mia Seconda Venuta. Chiunque osa dire di essere un profeta inviato per avvertire i figli di Dio della Seconda Venuta, sarà accettato se non rivelerà la Verità. Ma quando un vero profeta si rivela e comunica la Parola di Dio, sarà odiato e condannato pubblicamente. Quando vedrete la condanna definitiva, basata sull’ignoranza delle promesse fatte da Me di venire di nuovo, e quando l’odio sarà così crudele che i responsabili rinnegheranno la Parola di Dio, saprete allora che è Me che essi odiano. Solo Io posso attirare tanto odio tra i peccatori. Solo la Mia Voce suscita tale opposizione.
Se dovessi camminare sulla terra in questo momento, essi Mi crocifiggerebbero di nuovo. Coloro che dicono di amarMi e che guidano i Miei discepoli nella Chiesa Cristiana sarebbero, purtroppo, i primi a piantare il primo chiodo nella Mia Carne.
Ricordate che nessuno di voi è degno di mettere se stesso prima di Me. Nessuno di voi ha l’autorità di condannare pubblicamente la Mia Parola, quando non Mi conosce. Voi che Mi condannate perché cerco di adempiere l’Alleanza Finale di Mio Padre, non provate alcuna vergogna. Il vostro orgoglio Mi disgusta. Avete condannato le vostre anime, ai Miei Occhi.Non avete imparato nulla di Me. Non credete nelle Sacre Scritture, perché negate che la Mia Seconda Venuta avverrà.
Vi verrà chiesto di contare le anime che Mi avete fatto perdere, nell’ultimo giorno. In quel giorno, quando griderete per avere la Mia Misericordia, non sarete in grado di guardarMi negli occhi.

Il vostro Gesù.

Seguici OGNI GIORNO su Twitter