13 Dicembre 2012 – L’umiltà è molto più che la semplice accettazione della sofferenza. È un mezzo potente per vincere il male.

13 Dicembre 2012 – L’umiltà è molto più che la semplice accettazione della sofferenza. È un mezzo potente per vincere il male.

Mia amata figlia prediletta, il dono dell’umiltà si deve guadagnare. Non bisogna mai confonderla con la viltà.
Fu grazie alla Mia umiltà che Satana è stato ingannato, perdendo cosi il diritto di conquistare tutte le anime e di dannarle per l’eternità.
Satana è arrogante, presuntuoso, ingannatore, pieno di amor proprio e di odio. La battaglia delle anime è stata vinta da quest’atto di umiltà quando Io, Re dell’Umanità, mi lasciai umiliare, torturare, disprezzare, ingiuriare e tormentare da peccatori infestati dall’odio di Satana.
È impossibile alla bestia provare umiltà. Sapeva della Potenza di Dio e sapeva che la sua battaglia contro i Suoi figli sarebbe stata ardua. Egli sperava che Io non solo proclamassi la Parola di Dio, ma anche che manifestassi la Mia Autorità tra gli uomini annunciando loro chi ero, in uno stato esaltante di maestà. Anche allora, era sicuro di fare fallire la mia Missione.
Quello che non si aspettava era il Mio rifiuto di condannare i Miei carnefici, o l’Umiltà che  dimostrai. Il Mio rifiuto di discutere coi Miei accusatori comprovava che loro non avevano alcun potere su di Me. La Mia sopportazione della flagellazione, degli insulti e della persecuzione, ridusse ancora di più il potere del maligno. Egli non l’aveva previsto e tentò tutto, compresa la tortura fisica, per farmi rinunciare alla razza umana.
È stato per la Mia accettazione della morte, il sacrificio fatto da Mio Padre nel permettere la Mia Crocifissione, che l’uomo è stato liberato dal peccato.
Questa fu la prima battaglia combattuta e vinta. Allo stesso modo sarà affrontata la seconda battaglia per riportare l’umanità nel Mio Regno affinché possa godere la Vita Eterna.
Egli, la bestia, e tutti i suoi angeli decaduti, tentano molte anime affinché il più gran numero possibile di esse sia ingannato e non accetti la Mia Esistenza. Molti di coloro che si trovano in questa situazione lottano duramente a causa delle tentazioni poste davanti a loro per rinunciare alla Mia Chiamata inviata in questo momento dal Cielo.
Poi ci sono coloro che si fanno passare per servitori della Mia Chiesa e che hanno progettato, coi gruppi di élite, la distruzione di milioni di persone. Faranno questo bloccando la Mia Parola e, in seguito, con la persecuzione fisica. Il loro tradimento finale nei confronti dei figli di Dio sarà testimoniato da tutti.
Le anime che Mi preoccupano di più sono quelle degli atei e dei giovani a cui non è mai stata insegnata La Verità. Esorto tutti quelli di voi che accettano Me, il vostro Gesù, a condurmeli. Io li avvolgo nella Mia Luce e la Mia Protezione e combatterò il maligno fino all’ultimo secondo per queste anime.
Dovete marciare avanti, Miei cari discepoli, e tentare di respingere il male che vi circonda. Se iniziate a discutere con quelli che vogliono assolutamente fermare questa Missione, fallirete.
Perché, potrete chiedervi, queste persone voglio a tutti i costi bloccare la Mia Parola? La risposta è che é stato sempre così, ovunque io cammini, ovunque parlo, ovunque sia presente.
Procedete e rimanete vicino a Me. La Mia Potenza vi ricoprirà e sarete protetti. Ma non distogliete mai i vostri occhi da Me poiché molti vi minacceranno, vi insulteranno, cercheranno di farvi inciampare. Quando ascolterete discussioni verbali arroganti ma incoerenti, lanciate contro di voi, saprete allora cosa dovete fare.
Più i vostri avversari saranno determinati a convincervi che non sono Io, Gesù Cristo, Re dell’Umanità, che parla oggi con voi, più capirete che Io sono veramente presente in mezzo a voi.
Io cammino con voi se voi rimanete vicino a Me. Il vostro silenzio e il vostro rifiuto di rispondere a queste derisioni vi renderanno forti. Lasciate che quelli che insultano e mettono in ridicolo la Mia Santa Parola facciano quello che fanno. Pregate intensamente per loro, poiché hanno bisogno del vostro aiuto. Pensate in questo modo.
Immaginate che tutte queste persone siano riunite in una stanza e che non siano che dei bambini piccoli.
Quando guardate dei bimbi provate un amore profondo a motivo della loro fragilità. Vedete come sono dipendenti dai loro genitori e dai loro tutori e vi sentite commossi dall’amore che provate nei vostri cuori per loro.
Alcuni di questi bambini si comportano secondo quello che è stato insegnato loro  essere il modo giusto di comportarsi. Altri dimostreranno crudeltà verso gli altri bambini. E, benché siate costernati dal loro modo di fare, sapete di doverli correggere e punire se continuano a rifiutare di comportarsi bene. Ma soprattutto li amate ancora, qualunque cosa facciano, poiché sono i bimbi preziosi di genitori amorevoli.
Questo è il modo di essere di Mio Padre nei confronti di tutti i Suoi figli. Non importa quello che fanno, poiché Egli li ama ancora. Ma non permetterà che alcuni dei Suoi figli rovinino gli altri, e li punirà, ma solo allo scopo di poter riunire nuovamente la Sua Famiglia.
Quando pregate per coloro che offendono Dio e feriscono i Suoi figli, causate terribili sofferenze a Satana, che deve allentare la presa sulla persona per la quale pregate.
L’umiltà è molto più che la semplice accettazione della sofferenza. È un mezzo potente per vincere il male. Pregando per coloro che vi tormentano, Mi fate un gran dono di vero amore. Un amore particolare per Me, il vostro Gesù.
Continuerò ad istruirvi, Miei discepoli, affinché restiate forti e fedeli ai Miei Insegnamenti. È in questo tempo di apostasia che il Mio Santo Vangelo e i Miei Messaggi, dati oggi per prepararvi, devono essere diffusi in tutto il mondo nella Mia campagna per salvare le anime.

Il vostro Gesù.

Seguici OGNI GIORNO su Twitter