13 Luglio 2012 – Ora dovresti essere in grado di capire perché sei diversa dai veggenti: perché tu sei un profeta, il profeta della fine dei tempi.

13 Luglio 2012 – Ora dovresti essere in grado di capire perché sei diversa dai veggenti: perché tu sei un profeta, il profeta della fine dei tempi.

Mia amatissima figlia, devi sapere che il ruolo del profeta differisce da quello del veggente.
Un profeta sarà sempre un reietto, odiato, temuto e isolato.
Un profeta lavorerà sempre da solo, come se fosse gettato in un deserto. Il solo frutto dello sterile deserto sarà la voce di Dio.
Figlia Mia, quando ti senti sola e abbandonata sappi che i profeti del passato si sentivano allo stesso modo. Molti profeti sentivano il peso di questo compito posto davanti a loro.
La maggior parte di loro sapeva che non erano degni di impartire la Santa Parola di Dio, ma essi accettarono la Chiamata Divina dal Cielo, per la quale erano stati inviati.
Poiché erano stati inviati nel mondo essi conoscevano, istintivamente, gli obblighi che dovevano adempiere, eppure non era un compito facile.
Ogni parola che pronunciarono gli fu rigettata in faccia.
Ogni parola fatta a pezzi nelle sinagoghe e nei templi istituiti per adorare Dio. Molti sono stati cacciati dalla loro stessa gente, e non poterono tornare ai loro luoghi di nascita.
Molti divennero nomadi, e non trovarono mai un luogo dove sarebbero stati accolti come un figlio perduto. Invece hanno lavorato, hanno vissuto e sono rimasti soli, senza nessuno a cui rivolgersi.
Eppure sapevano, in cuor loro, che erano guidati da Dio, e non ebbero paura mentre parlavano con la Sua Voce.
Le grazie concesse hanno permesso loro di essere forti. Non hanno mai vacillato nella consegna degli avvertimenti, delle profezie e della Parola di Dio al Suo popolo.
Non importava loro che fossero derisi, perché sapevano che la Verità di Dio era il cibo della vita.
Senza la verità, i figli di Dio non avrebbero avuto i mezzi per riconoscere le profezie come tali. Né avrebbero potuto accettare le leggi stabilite da Dio per il bene dell’umanità.
Rifiutati, derisi, messi da parte e ritenuti eccentrici, così come è stato per Me durante il Mio tempo sulla terra, essi continuavano a diffondere la Parola di Dio. Le loro parole vivranno per sempre. Essi non moriranno mai, perché pronunciavano la Parola del Signore, Dio l’Altissimo.
E così sarà con te. Tu rimarrai sola come una voce nel deserto.
Verrai ignorata in molti ambienti della Mia Chiesa sulla terra.
La differenza, questa volta, è che queste profezie si svolgeranno durante la vostra vita, e la verità verrà rivelata a questa generazione.
Essi poi crederanno, quando la prova dell’Avvertimento sarà testimoniata.
Le profezie dei Sigilli, man mano che Io li aprirò e vi rivelerò i contenuti, dimostreranno che sto parlando al mondo attraverso il settimo angelo, il settimo Messaggero.
Verrai ascoltata, eppure ti esorto a rimanere in silenzio e non commentare chi ti mette in discussione o ti sfida.
Tu ancora non capisci il significato dei messaggi. Col tempo capirai. Nel frattempo non hai l’autorità per difendere la Mia Parola.
Sarà fatto ogni tentativo per indurti a reagire, nella speranza che inciampi a causa della tua mancanza di conoscenza. Quindi è necessario restare in silenzio, isolata ed anonima, finché non ti darò istruzioni.
Ora dovresti capire perché sei diversa dai veggenti. E’ perché tu sei un profeta, il profeta della fine dei tempi.
Questa missione è protetta dai Cieli e non può essere fermata.
Va in pace e comprensione, figlia Mia.

Il tuo Gesù

Seguici OGNI GIORNO su Twitter