14 Aprile 2012 – Tante menzogne, in cui l’esistenza dell’inferno è negata, saranno la rovina dei cristiani.

14 Aprile 2012 – Tante menzogne, in cui l’esistenza dell’inferno è negata, saranno la rovina dei cristiani.

Mia amatissima figlia, non importa quanto sia difficile la tua sofferenza fisica, devi sapere che è come Io Mi sento, a mano a mano che continua ad intensificarsi.
La tua sofferenza riflette solo una frazione della Mia sofferenza.
In unione con Me saprai che per ogni dolore e oscurità interiore dell’anima che sperimenti, comprenderai il tormento che sopporto a causa dei peccati dell’umanità.
Molte persone credono erroneamente che la Mia sofferenza iniziò e finì sulla Croce.
La Mia sofferenza non finirà fino a quando tutti i figli di Dio non siano uniti in amore e armonia, laddove il peccato non esisterà nel Nuovo Paradiso del Padre Mio.
Non importa quanto è stato detto all’umanità riguardo alla Mia esistenza, Io sono ancora detestato.
Anche se Mi hanno accettato, tra i credenti i Miei insegnamenti sono solo tollerati da questi ultimi secondo le loro condizioni.
Molti trattano gli altri con amore e gentilezza, ma solo se coloro ai quali offrono questo dono si avvicinano alle loro ideologie.
Ad esempio molti condannano i peccatori quando invece dovrebbero mostrare gentilezza e pregare per loro. Devono, invece, dare l’esempio.
Alcuni disprezzano gli altri invece di mostrare l’amore che ci si aspetta da loro come cristiani.
Mai condannare gli altri, anche se non siete d’accordo con loro poiché non è un vostro diritto. Nessuno, solo Dio, ha l’autorità di giudicare.
Sebbene molti credenti continuano a rendere omaggio a Me, ciò sarà alle loro condizioni.
Alcuni sentono il bisogno di distinguersi dai loro fratelli e sorelle per mostrare al mondo quanto sono colti in questioni spirituali. Allora impiegano le loro interpretazioni di ciò che significa realmente la Mia Misericordia.
Quante volte avete sentito che Dio è misericordioso? Egli è così misericordioso che poiché Egli ama tutti non li condannerà?
Che non invierebbe mai un’anima all’inferno?
Beh, questa è una bugia. Tante menzogne, in cui l’esistenza dell’inferno è negata, saranno la rovina dei cristiani.
Le persone condannano se stessi all’inferno. Non sono Io che le metto lì. Esse lo scelgono rifiutando di voltare le spalle al peccato mortale.
Né essi cercano il perdono o mostrano rimorso. Questo è un pensiero pericoloso ed è dovere di tutti i cristiani avvertire gli altri del pericolo di finire all’inferno.
Così tanti, compresi quelli che rifiutano il sacramento del Battesimo per i loro figli, parlano come se il peccato non conti.
Essi credono che ogni peccato “sarà” perdonato. Questo non è corretto.
Ogni peccato “può” essere perdonato, non importa quanto sia scuro il peccato, ma solo se il peccatore chiede perdono.
Ora Mi rivolgo a voi dal Cielo per preparare tutti i figli di Dio per la Mia Seconda Venuta e cosa trovo?
Vi parlo da dietro le mura di una prigione e in una cella in cui Mi avete gettato perché rifiutate di credere che avrei potuto parlarvi in questo modo.
Oh come mi offende!
A coloro che hanno trascorso le loro vite dedicandole a Me e che sono informati sulle Mie Sacre Scritture, ma che ora Mi rifiutano dico questo.
I vostri rifiuti ora vi tormenteranno e vi lasceranno un grande dolore quando la verità vi sarà rivelata.
Perché allora vi renderete conto delle anime che avrete abbandonato quando avevo bisogno del vostro aiuto per salvarle.
Quanto Mi fate piangere di frustrazione per la cecità causata dalla vostra mancanza di umiltà.
Voi dubitate della Mia Parola Santa quando dovreste abbracciarla, afferrarla, perché siete un’anima che sta annegando e mancate di generosità di cuore.
Vi prego di rispondere al Mio invito.

Il vostro amato Gesù
Redentore dell’umanità

Seguici OGNI GIORNO su Twitter