10 Agosto 2011 – Pregate per coloro che non possono vedere oltre al guadagno materiale

10 Agosto 2011 – Pregate per coloro che non possono vedere oltre al guadagno materiale

Mia amatissima figlia, è necessario perseverare in questa sofferenza perché in questo modo stai salvando le anime. La tua sofferenza ti rivela, adesso, la tortura che Io ho subito per mano del peccato dell’uomo.
La sua avidità si è accresciuta in misura tale che adesso, la moralità è un qualcosa che non riguarda più la vostra società. Il peccato di avidità dell’uomo manifesta che egli non si cura affatto di chi soffre per mano sua finché i suoi desideri vengono soddisfatti. PermettiMi di dirti che, coloro che maltrattano gli altri a causa dell’avidità e dell’avarizia, non sfuggono ai Miei Occhi. Io vedo. Io osservo. Rabbrividisco quando vedo la brutta strada che l’uomo sceglie di imboccare pur di aumentare le proprie ricchezze a spese degli altri.
Essi, figlia Mia, saranno spogliati completamente dei beni materiali a meno che non implorino la Mia Misericordia. I loro soldi saranno inutili. All’uomo che muore tormentando le anime per rubare ciò che è legittimamente appartenuto ai suoi fratelli e sorelle, non rimarrà nient’altro che cenere. Prega per coloro che non possono vedere oltre al guadagno materiale perché se non tornano sui loro passi, rinnegando i loro atti malvagi, saranno estromessi e non entreranno nel Regno di Mio Padre.
Se fate del male agli altri in questo mondo, sarete lasciati fuori e gettati nella fossa di Satana. Ciò che può sembrare la giusta rivendicazione della ricchezza, accumulata a scapito degli altri, vi porterà il tormento per l’eternità.
Lasciate cadere adesso le armi di dell’avidità e dell’ingordigia. Cercate di ottenere la redenzione poiché, quando lo farete, la pace ritornerà nella società.

Il vostro Salvatore
Re di Giustizia, Gesù Cristo

Seguici OGNI GIORNO su Twitter